FeaturedNOTICIAS

Che cos’è un errore proibito 403 (e come posso risolverlo)?


Errore 403 messaggio vietato su un sito web
ninefotostudio/Shutterstock.com

Un 403 Forbidden Error si verifica quando un server web ti impedisce di accedere alla pagina che stai tentando di aprire nel tuo browser. La maggior parte delle volte, non c’è molto che puoi fare. Ma a volte, il problema potrebbe essere tuo. Ecco alcune cose che puoi provare.

Che cos’è un errore proibito 403?

L’errore 403 proibito si verifica quando la pagina web (o un’altra risorsa) che stai tentando di aprire nel tuo browser web è una risorsa a cui non sei autorizzato ad accedere. Si chiama errore 403 perché è il codice di stato HTTP che il server web utilizza per descrivere quel tipo di errore.

Di solito ottieni questo errore per uno dei due motivi. Il primo è che i proprietari del server web hanno impostato correttamente i permessi di accesso e che in realtà non ti è consentito l’accesso alla risorsa. La seconda ragione è che i proprietari del server web hanno impostato le autorizzazioni in modo errato e ti viene negato l’accesso quando in realtà non dovresti.

Proprio come con gli errori 404 e gli errori 502, i progettisti di siti Web possono personalizzare l’aspetto di un errore 403. Quindi, potresti vedere 403 pagine dall’aspetto diverso su diversi siti Web. I siti Web potrebbero anche utilizzare nomi leggermente diversi per questo errore. Ad esempio, potresti vedere cose come:

  • 403 Proibito
  • HTTP 403
  • Proibito
  • Errore HTTP 403 – Proibito
  • Errore HTTP 403.14 – Proibito
  • Errore 403
  • Proibito: non hai il permesso di accesso [directory] su questo server
  • Errore 403 – Proibito

La stragrande maggioranza delle volte, non c’è molto che puoi fare per aggiustare le cose. O non sei davvero autorizzato ad accedere alla risorsa, o c’è un errore sul lato server delle cose. A volte, è un errore temporaneo; a volte non lo è. Tuttavia, ci sono alcune cose che puoi provare.

Ricarica la pagina

Vale sempre la pena di aggiornare la pagina. Molte volte l’errore 403 è temporaneo e un semplice aggiornamento potrebbe fare il trucco. La maggior parte dei browser utilizza Ctrl+R su Windows o Cmd+R su Mac per aggiornare e fornisce anche un pulsante Aggiorna da qualche parte nella barra degli indirizzi.

Fare clic sul pulsante di ricarica

Non risolve il problema molto spesso, ma ci vuole solo un secondo per provare.

Controlla bene l’indirizzo

Il motivo più comune per un errore 403 è un URL digitato in modo errato. Assicurati che l’indirizzo a cui stai tentando di accedere sia per una pagina web o un file, non per una directory. Un URL normale finirebbe con .com, .php, .org, .html o semplicemente con un’estensione, mentre l’URL di una directory di solito finirebbe con un «/».

Verifica che l'URL che desideri visitare sia digitato correttamente

La maggior parte dei server è configurata per non consentire l’esplorazione delle directory per motivi di sicurezza. Quando sono configurati correttamente, verrai reindirizzato a un’altra pagina. Quando non lo sono, potresti vedere un errore 403.

Cancella i cookie e la cache del browser

È anche possibile che la pagina con l’errore sia stata memorizzata nella cache del browser, ma il collegamento effettivo sia stato modificato sul sito web. Per testare questa possibilità, dovrai cancellare la cache del browser e i cookie.

La cancellazione della cache non influirà molto sulla tua esperienza di navigazione, ma alcuni siti Web potrebbero richiedere un paio di secondi in più per caricarsi mentre scaricano nuovamente tutti i dati precedentemente memorizzati nella cache. Cancellare i cookie significa che dovrai accedere di nuovo alla maggior parte dei siti web.

Cancella la cronologia di navigazione del browser, i cookie, i dati del sito e gli elementi memorizzati nella cache

Per svuotare la cache nel tuo browser, puoi seguire questa guida completa che ti insegnerà come svuotare la cache in tutti i browser desktop e mobili più diffusi, inclusi Google Chrome, Firefox, Microsoft Edge e Safari.

Controlla se hai il permesso di accedere all’URL

Se stai tentando di accedere a un sito Web che richiede l’accesso prima di poter vedere il contenuto, è possibile che questo sia la causa del problema. In genere, i server sono configurati per mostrarti un errore che ti informa che devi essere loggato per accedere al contenuto.

Accedi a un sito Web protetto da password

Ma alcuni server configurati in modo errato potrebbero invece generare un errore 403. Prova ad accedere al sito Web (se possibile) e verifica se l’errore scompare.

Riprovare più tardi

Se nessuna delle soluzioni semplici di cui abbiamo parlato finora funziona, puoi sempre aspettare un po’ e tornare più tardi. Poiché la maggior parte delle volte, gli errori 403 sono causati da problemi con il sito Web in questione, è probabile che qualcuno stia già lavorando al problema.

Contatta il sito web

Un’altra opzione è contattare direttamente il proprietario del sito web. Cerca le loro informazioni di contatto sul sito web e contattali in merito alla pagina in questione. Se non esiste un modulo di contatto, puoi provare a raggiungere il sito Web sui loro social media.

Contatta il tuo ISP

Se puoi confermare che il sito Web in questione funziona per altri ma non per te, è possibile che l’indirizzo IP pubblico fornito dal tuo ISP (o l’intero ISP) sia stato bloccato per qualche motivo. Puoi provare a contattarli e informarli del problema. Non è una soluzione molto probabile, ma potrebbero essere in grado di aiutare.



TE INTERESA>>  Morgan Wallen se disculpó por un insulto racial al no usar la máscara

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Botón volver arriba